“Tra arte, musica e video”: al Castello di Pissignano dal 23 al 29 Agosto

Concerti, mostre d’arte e un’interessante rassegna di cortometraggi.

Dal 23 al 29 agosto L’Associazione La Fortezza presenta “TRA ARTE MUSICA & VIDEO”, la
manifestazione promossa dalla Regione Umbria e dal Comune di Campello sul Clitunno che,
giunta alla sua terza edizione, anche quest’anno offre presso il Castello di Pissignano un variegato
programma di eventi e spettacoli. In programma sono previsti una mostra d’arte, una
rassegna di cortometraggi e due concerti.
“Apparizioni a San Michele Arcangelo. Segni incubi e visioni” è la mostra a cura di Cecilia Metelli
e Silvia Maccioni dove saranno fruibili le opere di Cosimo Brunetti, Danilo Fiorucci, Paolo
Liberati, Silvia Maccioni, Barbara Novelli, Roberto Pibiri e Marco Ruberti. L’inaugurazione è prevista
per domenica 23 alle ore 19. Orari: dal 24 – 27 agosto 18.00 – 22.00; 28 – 29 agosto ore
20:00 – 23:59.
“7 corti per non dormire” è invece la rassegna di Cortometraggi Horror e del Fantastico, a cura
di Luca Valentino Paluello. Da Venerdi 28 agosto alle 20.30 sarà possibile sedersi comodamente
ed assistere alla proiezione di: 32 di Michele Pastrello, BIBLION di Duccio Brunetti e Valerio Lanieri,
BEWARE OF THE DOG di Giovanni Bufalini, LACRIMA DI LUNA di Riccardo Papa, LIVER di
Federico Greco, NON DIRLO A SUSY di Diego Piccioni, THE BUILDING di Nicola Barnaba.Gli
orari: Venerdì 20.30, 22.30, 00.00, 02.00. Sabato 29 23.30, 01.30.
Sempre nel fine settimana sono in programma due concerti. Il primo, che si terrà venerdì 28
alle 22.30, vedrà salire sul palco il Gruppo Take off composto da Argirò, Marrani e Rosichetti.
Sabato sarà invece il turno dell’Associazione cultura Bisse che si esibirà nel concerto Thousand
MIles Away.
Il 28 ed il 29 agosto per raggiungere il Castello, a partire dalle ore 19:30, è previsto un
servizio di navetta gratuito con partenza dalla piazza di Pissignano. Nel corso delle due serate
sarà inoltre possibile degustare prodotti tipici locali.

Fonte: Tuttoggi, quotidiano online dell’Umbria

SCARICA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF