La Spoleto settecentesca in scena al Teatro Nuovo con “Lu Lozzu”

Torna domenica in occasione dello Strumenti e musica spring festival lo spettacolo di Bisse e Maschera.

Lu Lozzu torna a fare i dispetti a Spoleto. Il protagonista dell’omonima commedia musicale di
Gianfrancesco Marignoli tornerà, infatti, in scena domenica 18 maggio alle ore 21 sul palco del
Teatro Nuovo. Lo spettacolo dell’associazione culturale Bisse, realizzato in collaborazione con il
gruppo teatrale La Maschera, è inserito nel programma dello “Strumenti & Musica Spring Festival”
ed è l’appuntamento principale della giornata di apertura della manifestazione promossa
dall’Italian Accordion Culture (IAC), in collaborazione con Edizioni Musicali e Discografiche Ars
Spoletium e la rivista Strumenti & Musica.
La commedia darà alla manifestazione un tocco di spoletinità riproponendo le gesta di quel
Giuseppe Emiliano Maurizi, Lu Lozzu appunto, che animava la vita di Piazza del Mercato a cavallo
tra il ‘700 e l’800. Il testo di Marignoli è accompagnato da melodie appositamente scritte a
quattro mani dallo stesso Marignoli e da Claudio Scarabottini che, nella buca del Teatro Nuovo,
dirigerà l’orchestra filarmonica Bisse, composta da oltre trenta elementi. In scena si alterneranno
oltre quaranta personaggi fra contadini, popolani, aristocratici e soldati che, sotto la regia
di Stefano Santoni e Fausto Di Cicco Pucci, riporteranno in vita uno scorcio della Spoleto napo
leonica in una Piazza del Mercato brillantemente riprodotta dalla sezione scenografica della
Casa di Reclusione di Spoleto dell’Istituto d’Arte “L. Leonardi”. La prevendita dell’intera manifestazione
è gestita dalla Ticket Italia e i biglietti sono acquistabili presso la Box 25 di Piazza
della Vittoria o online collegandosi al sito www.ticketitalia.com. Costumi, scenografie, melodie
legate al testo teatrale di Marignoli, già apprezzate dagli oltre mille spettatori che lo scorso
anno, nella prima e nelle successive repliche, hanno riempito il Chiostro di San Nicolò. Uno
spettacolo fatto interamente da spoletini che vedrà Spoleto come protagonista.

Fonte: Tuttoggi, quotidiano online dell’Umbria

SCARICA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF