La compagnia teatrale “La Maschera” e l’associazione “Bisse” presentano “Lu Lozzu”

Sabato 21 aprile alle ore 21 e domenica 22 aprile alle ore 17 e alle ore 21, presso il Chiostro di
San Nicolò in Spoleto, la compagnia teatrale “La Maschera” e l’associazione culturale “Bisse”
porteranno in scena per la prima volta “Lu Lozzu”, l’ultima fatica teatrale di Gianfrancesco Marignoli.
Ambientata a Spoleto, in Piazza del Mercato alla fine del ‘700, “Lu Lozzu” è una commedia musicale
in tre atti che restituisce alla Città dei Duchi uno spaccato della propria storia.
Rivista in chiave teatrale, “Lu Lozzu” racconta l’antica vita di Piazza: dalle fatiche dei contadini
che ogni giorno allestivano il mercato, agli amori non corrisposti o a quelli osteggiati tra amanti
appartenenti a famiglie rivali.
Al pettegolezzo di Piazza poco sfugge. Allora ecco che s’inizia a diffondere la notizia
dell’imminente arrivo delle truppe Napoleoniche. La discesa di queste lungo la penisola italica è
accompagnata dalla speranza nel cambiamento. I sostenitori dello Stato della Chiesa sono
costretti a scappare, mentre chi per lungo tempo è vissuto nascosto perché oppositore del
potere temporale del Papa, torna allo scoperto inneggiando ai principi di libertà, uguaglianza e
di fraternità che, in quegli anni, la Rivoluzione Francese aveva scelto come proprio motto.
Marignoli sposta in Piazza del Mercato questi stati d’animo contrastanti assegnandoli ai diversi
personaggi della commedia. Protagonista di questa è un certo Giuseppe Emiliano Maurizi, detto
Lu Lozzu, un giovane allevatore di civette e calzolaio che accompagna questo mutamento
storico con le sue burle ed i suoi scherzi da adolescente.
Lu Lozzu è considerato da molti come un poco di buono, ma paradossalmente egli dà prova di
anticipare i tempi e di comprendere che qualsiasi sia il governante, poco cambia per la povera
gente costretta a sopravvivere alla fame ed alle ingiustizie de potenti.
La regia della commedia è affidata al giovane Stefano Santoni, la recitazione è curata da
Fausto Di Cicco Pucci mentre le coreografie sono state ideate da Tania Nonni.
Le musiche, scritte appositamente per lo spettacolo da Gianfrancesco Marignoli e da Claudio
Scarabottini, già arrangiatore per conto dell’associazione Bisse de “La Buona Novella” di De
André, saranno eseguite da un’orchestra di venti elementi.
La bellissima scenografia che ripropone Piazza del Mercato è realizzata dall’Istituto Statale
d’Arte “L.Leonardi” presso la sezione scenografica della Casa di Reclusione di Spoleto.
Le musiche, la scenografia, gli oltre cinquanta costumi realizzati, legate al testo di Marignoli:
uno spettacolo fatto da spoletini che vedrà Spoleto come protagonista.
Prezzo biglietti: primo settore €.14 – secondo settore €.10 – terzo settore €.7 – diritti di prevendita
€.1
Prevendite dal 29 marzo negli orari 17:30/19:30 presso l’Associazione Pro Spoleto, Via Minervio
(venerdì e sabato) e l’Oratorio Parrocchia S. Cuore, Via Marconi (giovedì e domenica).
Info prevendite: 333.4511602
Apertura botteghino teatro: Sabato 21 ore 16 – Domenica 22 ore 15

Comunicato stampa: Filippo Consales

Fonte: Spoletonline

SCARICA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF