Fa tappa a Spoleto il “Beltango” di Astor Piazzolla

L’Associazione Bisse compie dieci anni e riporta nella città del Festival i musicisti serbi del Beltango Quintet

Bisse compie dieci anni e festeggia questo ambito traguardo con il tango del Beltango Quintet. L’associazione culturale spoletina, che dalla sua nascita ha portato in scena spettacoli come il “Forza Venite Gente”  di Paulicelli, la “Buona Novella” di De André, “Lu Lozzu” di Gianfrancesco Marignoli e “Carapintada – Confessioni sui desaparecidos d’Argentina”, inaugura così il suo decimo anno di attività. L’anniversario sarà festeggiato con una serie di appuntamenti programmati per tutto il 2011 a cominciare da sabato 26 febbraio (ore 21.15) quando sul palco del Teatro Caio Melisso di Spoleto si esibiranno artisti di fama internazionale come quelli del Beltango. Il quintetto, infatti, è un ensemble serbo di musica argentina affermato in tutto il mondo: l’unico gruppo europeo invitato ad esibirsi al World Tango Festival 2007 di Buenos Aires. E sabato farà eccezionalmente tappa a Spoleto con “Beltango in concert”. Lo spettacolo, coprodotto dal Comune di Spoleto e patrocinato dalla Regione Umbria e dal Comune di Campello sul Clitunno, proporrà – attraverso l’interpretazione unica della band di Belgrado – i più famosi tanghi di Astor Piazzolla e di altri autori argentini. Un’interpretazione che, quando l’ascoltò per la prima volta, colpì lo stesso Daniel Piazzolla, figlio del compositore: “Sono molto orgoglioso che esista nel mondo un gruppo come il Beltango – dichiarò Piazzolla alla stampa argentina – perché suona la musica di mio padre come andrebbe eseguita. Sinceramente mi sorprende vedere e ascoltare come in un luogo tanto distante dal nostro si possa interpretare con lo stesso sentimento la sua musica”.

Il gruppo, capitanato dalla coppia Aleksandar (bandonéon) e Ivana Nikolic (pianoforte e voce) e completato da Jovan Bagosavljevic (violino), Bogdan Pejic (chitarra elettrica) e Ljubinko Lazic (contrabbasso), riproporrà poi alcuni dei brani di “Carapintada”, il recital che lo scorso anno portò in scena con Bisse in occasione della terza edizione dello “Strumenti e musica Festival” di Spoleto.

“Quello di sabato sera sarà uno spettacolo fatto di musica ed intense emozioni – spiega Stefano Santoni, presidente dell’associazione Bisse -. Non si può iniziare in modo migliore l’anniversario dei nostri primi dieci anni. Siamo riusciti a riportare il Beltango Quintet nella nostra città, e lo abbiamo fatto grazie alla collaborazione di molti soggetti. Mi rende particolarmente felice ed orgoglioso vedere accanto al nome della nostra associazione, lo stemma dei Comuni di Spoleto, di Campello sul Clitunno e della Regione Umbria, che hanno deciso di sposare appieno il nostro progetto. Per associazioni come la nostra, è davvero importante sapere che le istituzioni locali sostengono proposte simili. È una spinta alla partecipazione ed alla collaborazione e un motivo per ricercare sempre nuove idee”.

La prevendita del “Beltango in concert” è prevista per oggi dalle ore 16.30 alle 18.30 presso l’ufficio di Informazione ed Accoglienza Turistica (IAT) in Piazza della Libertà 7 (Spoleto) e domani 26 febbraio presso il Teatro Caio Melisso di Spoleto dalle ore 9.00 alle 13 e dalle ore 16.00 sino ad inizio spettacolo.

Comunicato Stampa: Filippo Consales

 

SCARICA L’ARTICOLO IN FORMATO PDF